Dal 1’ settembre 2021 entrano in vigore nuove norme previste dal decreto legge 111 del 06 agosto 2021 riguardante l’utilizzo dei trasporti pubblici; sarà obbligatorio il green pass per viaggiare in navi, traghetti, aerei e treni. Per quanto riguarda i voli nazionali il green pass è obbligatorio, emesso a seguito della somministrazione anche della prima dose, o della seconda dose di vaccino. Ricordiamo che per ottenere il green pass in alternativa potrà essere provata la guarigione entro 6 mesi dal Covid 19, o dovrà essere fornito tampone negativo nelle 48 ore precedenti. Per i voli nella zona UE il green pass ha validità dopo 14 giorni la conclusione del ciclo vaccinale. Per il trasporto ferroviario è obbligatorio per intercity, Intercity notte e Alta Velocità. Navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina. Autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti; autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale. L’obbligo di green pass non è previsto per metro e autobus urbani. Le disposizioni sull’obbligo di green pass nei mezzi pubblici non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale, i minori di anni 12, e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute.

Avv. Melania Catalano
Mc Mazara del Vallo
via G. Toniolo 70/c, 0923365703