Politica politica

Finanziaria Regionale: Tafferugli e liti coinvolgono Toni Scilla

PALERMO - Le tensioni in aula sono degenerate in un tafferuglio fra due deputati dell'opposizione, Toni Scilla (Fds) e Fabio Mancuso (Pdl) che sono stati divisi dall'intervento di alcuni colleghi e dei commessi parlamentari, il tafferuglio è avvenuto alla fine di un intervento dell'On.Scilla, di seguito vi proponiamo l'intervento dell'On. Scilla....

Il futuro della Sicilia attraverso gli occhi di Lombardo

Presso il Baglio Basile ha avuto luogo l’incontro organizzato dal Dott. Paolo Torrente fra i giovani dell’MPA della provincia di Trapani e il Presidente della Regione Sicilia, l’On. Raffaele Lombardo. Presidente una serata con un vasto pubblico giovanile, che atmosfera ha trovato e come è stato accolto?“È molto importante la presenza giovanile di sta sera. Tanti ragazzi che sono, come dire, a un bivio… o impegnarsi e battersi, con tutto l’aiuto che gli si può dare, per far si che questa Sicilia cambi, oppure intraprendere la strada di tanti altri loro coetanei che sono andati all’estero e al nord a cercare fortuna, che ha portato a questa marcia infinita di siciliani e meridionali che da 150 anni a questa parte lasciano le loro famiglie, i loro cari, i loro paesi e i loro territori per andare fuori.

Belice Ambiente: la resa dei conti?

MAZARA DEL VALLO - La Procura della Repubblica di Marsala ha emesso un avviso di garanzia nei confronti dell’ex amministratore della Belice Ambiente Spa Francesco Truglio. Truglio è soggetto ad indagini  preliminari  volte ad accertarne il reato di concorso in emissione di false cartelle di pagamento intestate a nomi inesistenti. Lo stesso atto, notificato lo scorso 11 aprile da parte del sostituto procuratore della Repubblica, Bernardo Petralia, ha convalidato il sequestro, operato lo scorso 8 aprile presso la sede di Santa Ninfa della Belice Ambiente Spa da parte da agenti di Polizia Giudiziaria della Compagnia dei Carabinieri di Castelvetrano, di 311 buste (sulle quali trascritte da postino i motivi della restituzione) contenenti fatture Tia  relative all’anno 2008  emesse dalla stessa Società D’Ambito e pertinenti tutte ad utenze non domestiche (bar, caffè, pasticcerie) e tutte per una superficie pari a 750 m2; altro fatto strano che gli utenti ai quali intestate le cartelle sequestrate si chiamino tutti “Vito”.

Il Vescovo Mogavero, la questione migranti, il Governo Italiano e la pesca mazarese

MAZARA DEL VALLO - "I pescatori di Mazara del Vallo dovrebbero ricevere riconoscimenti, non certamente formali, per la loro frequente attività di salvataggio di vite umane”. A chiederlo è stato il Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, mons. Domenico Mogavero. “La profonda crisi attraversata dalla pesca mazarese –ha dichiarato Mogavero- non dovrebbe essere affrontata da interventi estemporanei e di carattere elargitivi piuttosto con interventi che influiscano realmente per il miglioramento delle condizioni socio-economiche del comparto. Il mondo della pesca negli ultimi 30 anni è profondamente cambiato e questo dovrebbero capirlo coloro che in primis si sono occupati del settore”.

STALLONE “Stiamo serrando le fila della nostra coalizione”

CAMPOBELLO DI MAZARA - A pochi giorni dalla presentazione delle liste stiamo serrando le fila della nostra coalizione per presentarci ai nostri elettori coesi e forti di una proposta programmatica che, a nostro avviso, interpreta le istanze più pressanti della nostra Città. Intendo ribadire che cercherò il consenso basandomi esclusivamente sulla credibilità del mio progetto politico-amministrativo e non elevando il livello di tensione e di contrasto ricercando lo scontro personale o di schieramento.