SOSJ
neutro1b
 .     .{slider Slider Title 

L’On Scilla alla guida di Forza Italia in provincia di Trapani

scilla micciche pellegrino

TRAPANI - Il mazarese Toni Scilla è stato nominato coordinatore provinciale di Forza Italia a Trapani, sicuramente un grande traguardo che comprende anche una grande responsabilità, soprattutto in vista delle probabili elezioni provinciali che come ci ha confermato lo Stesso On. Scilla si terranno con molta probabilità in autunno.

On. Scilla come affronterà questo importante compito? Ci sono delle cose che cambierà nel partito? “Oggi assumersi una responsabilità del genere è importante perchè viviamo in un momento in cui i partiti stanno soffrendo, però penso che per dare le giuste risposte alla società bisogna ripartire dalla buona politica, quindi i ruoli dei partiti sono essenziali. Proprio per questo lavoreremo con impegno per cercare di creare all’interno del partito le giuste discussioni attraverso una classe dirigente che poi possa essere in grado di dare le risposte che la gente si aspetta. Da un lato è sicuramente una grande soddisfazione, perchè guidare Forza Italia oggi in provincia di Trapani è sicuramente un grande riconoscimento personale, però diventa anche una grande responsabilità, ma a me piace affrontare queste sfide quindi ho l’obiettivo di ricostruire attorno a Forza Italia un’area di centro destra, un’area moderata che secondo me è l’unica oggi in grado di produrre quelle politiche che servono al Paese, che servono alla Regione, che già stiamo governando, e alla nostra provincia. Bisogna ricostruire una politica che sappia battere i pugni, che sappia fare la rivoluzione perchè ci sono molte cose da cambiare, ma questa rivoluzione non va fatta gridando, ma va fatta con criterio, conoscendo i problemi e quindi cercando di trovare le soluzioni”.

Ad oggi come definirebbe il ruolo di Forza Italia in provincia di Trapani soprattutto dopo le ultime elezioni nazionali? “È un ruolo centrale, non soltanto a livello provinciale ma anche a livello nazionale il cuore dell’alleanza è Forza Italia. Abbiamo assistito all’affermazione della Lega, e questo è anche importante perchè si fortifica proprio l’alleanza di centro destra con Fratelli D’Italia, ma l’aggregante di queste forze è proprio Forza Italia. La bontà e l’obiettivo di Forza Italia è proprio quello di mettere assieme quel centro che arriva fino alla destra, quella fatta di valori. Se non ci fosse Forza Italia, di fatto, aldilà delle singole percentuali, delle singole competizioni non ci sarebbe il centro destra. Oggi è stato dimostrato che grazie a Forza Italia si crea questo centro destra che a livello nazionale è forza di maggioranza relativa, alla fine le elezioni nazionali non sono state vinte dai 5 Stelle, loro sono arrivati secondi nelle ultime competizioni elettorali, noi abbiamo preso il 37% quindi sarebbe veramente assurdo e politicamente indegno se andassero al governo del Paese le forze che sono arrivate seconde e terze, cioè 5 Stelle e PD, invece il centro destra che ha raggiunto quasi il 40% restasse fuori. Il centro destra rappresenta la maggioranza del Paese, lo abbiamo visto in Molise la settimana scorsa e lo vedremo anche in Friuli Venezia Giulia dove ancora una volta ci sarà l’affermazione forte del centro destra. Davvero Forza Italia oggi è strategica e importante e quindi seguendo questo ragionamento fino ad arrivare in provincia Forza Italia è il collettore di questa proposta politica che riesce ancora ad appassionare gli italiani, quindi mi auguro di lavorare per fare in modo che questo centro destra possa diventare la forza che vincerà nei comuni della provincia di Trapani in cui si andrà a votare e quando ritorneranno le elezioni provinciali anche in questo caso riuscire a dare una guida alla provincia di Trapani di centro destra, con Forza Italia come carro trainante di questa coalizione”.

A proposito di elezioni provinciali di cui si parla tanto, come cambieranno l’aspetto politico provinciale e quando si faranno, se si faranno? “È una delle cose più scellerate che ha fatto il governo regionale del centro sinistra guidata dal Presidente Crocetta insieme ai 5 Stelle, perchè questa norma è stata votata in parlamento regionale nella scorsa legislatura, quando ci fu quel momento di innamoramento fra PD (Crocetta) e 5 Stelle i quali hanno partorito questa legge per abolire le province  che è qualcosa di assurdo, è stata abolita la democrazia dicendo che si sarebbero ridotti i costi invece hanno soltanto creato dei problemi ai cittadini. Basta guardare lo stato in cui versano le scuole provinciali, le strade provinciali, alcuni servizi importanti come la raccolta dei rifiuti e i servizi idrici, quindi è stato assurdo di fatto annullare l’organismo democratico delle province, sia il governo sia il consesso civico, e mantenere invece la struttura, quindi tutti i dipendenti, tutti i costi di fatto. Allora il centro destra vuole ridare il suo ruolo alle province dandogli anzi più potere, ridando quindi il voto agli elettori. Devono essere gli elettori a decidere chi deve guidare questi enti che sono ponti importanti fra i comuni e la regione. La norma che è stata votata nell’ultimo scorcio della scorsa legislatura è stata impugnata dal Consiglio dei Ministri e adesso aspettiamo il 3 luglio, giorno in cui la consulta si pronuncerà su questa legge votata dall’Assemblea, dopo di che il Governo farà le sue scelte ma l’intenzione è quella di andare a votare infatti è già stata votata una norma transitoria che permetterà di votare nella sessione autunnale del 2018. Come Forza Italia abbiamo sostenuto questa battaglia e ci auguriamo che si possa andare al voto presto perchè le province sono una risorsa, sicuramente vanno eliminati gli sprechi intervenendo su alcune cose ma l’aspetto democratico non va assolutamente annullato”.

Parole di grande stima sono state diramate dal commissario regionale di Forza Italia, Gianfranco Micciche, nei confronti dell’On. Toni Scilla “Toni Scilla è la persona giusta per guidare Forza Italia a Trapani”. Anche il deputato Stefano Pellegrino si esprime positivamente riguardo la nomina dell’On. Scilla “La nomina di Scilla a coordinatore provinciale - aggiunge Stefano Pellegrino - è una ulteriore conferma del processo di radicamento del partito azzurro su Trapani. In vista delle prossime amministrative siamo già al lavoro per cementare la coalizione dei moderati attorno a Forza Italia attraverso liste che siano vera espressione del territorio”.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Comments:

-

Copyright © 2013 TeleIBS | Editore: IBS s.r.l. - Via Val di Mazara 124, Mazara del Vallo (TP)

Testata registrata al Registro del Tribunale di Marsala n. 189 del 12.07.2010

Sul web il nuovo numero de L'Opinione Quindicinale

O

p

e

n