SOSJ
neutro1b
 .     .{slider Slider Title 

 

Comune con un disavanzo negativo di ben 2.434.094,77 €

E così, ai sensi dell’articolo 242 del tuel, il Comune di Monreale è ora identificato come “strutturalmente deficitario”, con la conseguenza che lo stesso sarà sottoposto a controllo centrale in merito alla spesa. “Ciò che accade è la conseguenza di decenni di politica propagandistica e autocelebrativa, i cui effetti ora gravano sulla pelle dei cittadini. Troppo spesso, in questi ultimi anni,  purtroppo, questa politica di centro destra ha usufruito di un silenzio e quindi di una certa ambiguità poi volta a non inimicarsi qualcuno in vista delle prossime elezioni amministrative”. “Il trend del disavanzo è preoccupante, così come è grave che a queste cifre negative si associno servizi sociali carenti, edilizia scolastica pressocché inesistente, manutenzione strade non pervenuta, gestione dell’ATO con costi esorbitanti pur avendo un servizio inadeguato, video sorveglianza ormai distrutta, aiuto e sostegno alle politiche giovanili mai pervenute, interventi nel centro storico inesistenti, per non parlare delle frazioni, nessuna informatizzazione del servizi comunali, segnaletica stradale obsoleta, per non parlare di quella turistica che non è mai esistita, etc, etc”. Quindi un passivo che non equivale a investimenti in termini di servizi resi ai cittadini. “Ma il deficit è destinato a crescere ancora se questa vecchia politica continuerà a riconoscere debiti fuori bilancio, molti dei quali illegittimi poiché prevedibili e non straordinari. Basti pensare che dal 2009 a oggi il centro destra ha approvato debiti fuori bilancio per un ammontare di € superiore a 1.600.000,00. E sicuramente riferiti a un periodo compreso tra il ’94 e il 2000 inoltrato”. Ma allo stesso tempo un conto consuntivo 2010 in cui è emerso il mancato raggiungimento degli obiettivi del programma elettorale e del bilancio di previsione della giunta di centro destra. Infatti nello stesso consuntivo emerge l’assenza di ben 164.757.817,16 €  che l’amministrazione aveva annunciato in campagna elettorale e poi inserito, come finanziamenti regionali e statali, per la realizzazione di opere pubbliche inserite nel piano triennale delle opere pubbliche. “Neppure un solo finanziamento per opere pubbliche e nonostante le grandi sfilate di big che sostenevano questa coalizione di centro destra. Non ci resta che scrivere a chi l’ha visto per avere notizie di questi big sponsor e delle promesse elettorali di questa coalizione”.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Comments:

-

Copyright © 2013 TeleIBS | Editore: IBS s.r.l. - Via Val di Mazara 124, Mazara del Vallo (TP)

Testata registrata al Registro del Tribunale di Marsala n. 189 del 12.07.2010

Sul web il nuovo numero de L'Opinione Quindicinale

O

p

e

n