Silvia Calvanico ha incontrato il Presidente Airgest S.p.A., Franco Giudice

Silvia Calvanico

Ieri mattina la candidata ha incontrato a Birgi il Presidente Airgest S.p.A., Franco Giudice, per affrontare le problematiche inerenti la gestione dell'aeroporto e per fare delle proposte. «La nostra Provincia – dichiara Silvia Calvanico – sta vivendo in questi giorni un grave disagio legato alla cancellazione di numerosi voli da e per l'aeroporto di Trapani-Birgi. L'aeroporto non può essere abbandonato. Non possiamo permettere che la nostra Provincia sia privata di una infrastruttura così importante per l'economia del nostro territorio. Come ha recentemente detto il Senatore Antonino D'Alì, è impensabile che la Regione Siciliana si sia totalmente disinteressata all'aeroporto di Trapani e che i deputati della nostra Provincia, soltanto oggi, in campagna elettorale, si siano resi conto dell'importanza dell'aeroporto. La Regione Siciliana - prosegue la candidata - anziché avviare un tavolo con tutti i Comuni della Provincia di Trapani, ha regionalizzato con più del 99% l'acquisto delle quote, facendolo diventare un aeroporto gestito dalla mano pubblica. La Regione, invece di vendere le quote delle partecipate, le acquisisce per potere gestire la società aeroportuale, così come si è fatto nei consorzi di bonifica che da oltre 35 anni sono commissariati dalla Regione. Chiederò – aggiunge Calvanico – all'On. Basilio Catanoso di presentare in sede parlamentare nazionale una mozione che coinvolga i nostri parlamentari di Forza Italia, perché possa riferire della vicenda dell'aeroporto di Trapani-Birgi. Scriverò al Presidente dell'Antitrust, Giovanni Pitruzzella, affinché blocchi l'aumento di capitale, in palese violazione del mercato. Scriverò al Commissario dei Trasporti dell'Unione Europea e all'europarlamentare On. Salvo Pogliese affinché con una relativa mozione venga messo a conoscenza della questione il presidente del parlamento europeo On. Antonio Tajani».

Ieri mattina, il Commissario del Comune di Trapani, non ha firmato l'accordo di Co-marketing per l'aeroporto. Le norme italiane non permettono a un Commissario di firmare un atto che va oltre il proprio mandato.

«Condivido la scelta del Commissario del Comune di Trapani - afferma Calvanico - a non firmare il Co-marketing per l'aeroporto. Mi chiedo: come mai il Governo Crocetta non ha subito indetto l'elezione nel Comune capoluogo della provincia di Trapani. L'avrebbe potuto fare in occasione delle attuali elezioni regionali. Dobbiamo difendere l'operato sull'aeroporto, iniziato dall'ex Presidente della Provincia di Trapani On. Giulia Adamo e continuato dall'ex Presidente della Provincia di Trapani, Senatore D'Alì. Oggi non possiamo più assistere a una divisione di vedute su un tema così delicato come quello aeroportuale, infrastruttura nevralgica per la provincia di Trapani. Bisogna coinvolgere i gruppi privati che credono nello sviluppo di questo territorio».

Silvia Calvanico ha istituito un comitato di esperti in materia aeroportuale presieduto dall'ex Presidente Airgest S.p.A dott. Nicola Giacalone, che ha formalizzato le seguenti proposte.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Comments:

-

Copyright © 2013 TeleIBS | Editore: IBS s.r.l. - Via Val di Mazara 124, Mazara del Vallo (TP)

Testata registrata al Registro del Tribunale di Marsala n. 189 del 12.07.2010

Sul web il nuovo numero de L'Opinione Quindicinale

O

p

e

n

L'Opinione N18 del 30 Settembre 2018

 18_lopinione_2018