.     .{slider Slider Title 

Una task force disposta dalla Prefettura presidierà l’accampamento spontaneo di Erbe Bianche sino alla fine della campagna olivicola, mentre l’Amministrazione assicurerà la bonifica del sito

campobello

CAMPOBELLO DI MAZARA - Un presidio costante per garantire il controllo del territorio e la pubblica sicurezza sino alla fine della campagna olivicola e una serie di interventi di bonifica ordinaria e straordinaria sono stati attivati stamattina, in contrada Erbe Bianche, dove al momento si trovano accampati all'interno di tende e di rifugi di fortuna circa 700 lavoratori stagionali migranti giunti a Campobello di Mazara come ogni anno per la raccolta delle olive.

La presenza costante del Commissariato di Pubblica sicurezza e delle forze dell'Ordine, in particolare, è stata assicurata dal prefetto di Trapani Darco Pellos a seguito della richiesta avanzata dal sindaco Giuseppe Castiglione dopo un incontro che il primo cittadino di Campobello aveva avuto nella mattinata di ieri con una rappresentanza di cittadini residenti in contrada Erbe Bianche, i quali hanno manifestato gravi disagi e problematiche igienico-sanitarie e di ordine pubblico correlate all'affollamento di diverse centinaia di persone nel sito.

Nel prendere atto delle legittime richieste di aiuto dei cittadini, il Sindaco ha dunque interpellato il Prefetto affinché venissero assicurati adeguati interventi a tutela della sicurezza e dell'ordine pubblico, considerato che allo stato attuale non esistono le condizioni per garantire un'accoglienza dignitosa a tutti questi lavoratori e che, tra l'altro, si attendono ancora tutte le necessarie autorizzazioni per l'eventuale allestimento del campo di Fontane d'Oro che, comunque, non potrebbe ospitare più di 250 persone in possesso di regolare permesso di soggiorno e che si trovano in condizione regolare per l'assunzione nelle ditte al fine di rispettate le misure di sicurezza prescritte dai Vigili del fuoco e dall'Asp, oltre che il protocollo di Legalità appositamente stilato tra il Comune di Campobello, Confagricoltura, Agrinsieme e le sigle sindacali Fai-Cisl, Flai-CGIL e Uila-UIL.

Proprio stamattina, tramite la Questura di Trapani, il Prefetto ha garantito a Erbe Bianche la presenza di una task force formata da circa 40 uomini appartenenti al Commissariato di Pubblica sicurezza di Mazara e di Castelvetrano, guidati rispettivamente dal dr. Lupo e dalla dott.ssa Vivona, alla stazione dei carabinieri di Campobello, guidata dal comandante Vincenzo Bonura, e al comando provinciale dei Carabinieri, che hanno identificato e controllato i permessi di soggiorno di tutte le persone presenti nel sito, mentre l'Amministrazione comunale dal proprio canto ha avviato le opere di bonifica dell'area intervenendo con proprio personale e con gli operatori della SRR.

«Si tratta di interventi indispensabili – spiega il sindaco Castiglione – che saranno garantiti sino alla fine della campagna olivicola, al fine di scongiurare che si verifichino le inevitabili problematiche igienico-sanitarie connesse alle precarie condizioni dell'accampamento, volendo però al contempo garantire la civile convivenza tra la popolazione locale e i lavoratori stagionali, che hanno dimostrato di essere persone pacifiche e che rappresentano ormai forza lavoro necessaria per l'economia locale. Ringrazio il prefetto Darco Pellos, per aver dimostrato grande sensibilità alla problematica, e tutte le forze dell'Ordine e di Pubblica sicurezza che stamattina hanno garantito un tempestivo e professionale intervento a tutela sia della cittadinanza sia dei lavoratori stagionali».

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Comments:

-

Copyright © 2013 TeleIBS | Editore: IBS s.r.l. - Via Val di Mazara 124, Mazara del Vallo (TP)

Testata registrata al Registro del Tribunale di Marsala n. 189 del 12.07.2010

Sul web il nuovo numero de L'Opinione Quindicinale

O

p

e

n